Stranger Things spaventa e delizia i fan con "Drive-Into" Esperienza

tempo di emissione: 2022-06-14

Navigazione veloce

Quanto segue contiene spoiler per Stranger Things.

La limitazione alimenta la creatività e, nell'era del COVID-19, la limitazione si annida nei corridoi delle sedi di ogni compagnia di intrattenimento come un ansioso Demogorgone.La musica dal vivo è in pausa, i cinema sono considerati rischi per la sicurezza e interi parchi a tema stanno appena aprendo al pubblico dopo un anno di inattività.In assenza di queste tradizioni culturalmente affollate, è stato lasciato un vuoto per il divertimento ricreativo e sono stati fatti alcuni tentativi per colmare il vuoto.

Uno di questi tentativi è Netflix e Secret Cinema's Stranger Things: The Drive-Into Experience, un'attrazione veicolare unica basata sulla popolare serie horror di fantascienza degli anni '80 del servizio di streaming.Situato a Los Angeles, in California, e operativo da ottobre 2020 ad aprile 2021, il negozio fai-da-te della durata di un'ora. dark ride è unico nel suo genere, e incarna l'era cauta contro il COVID in cui è stato creato.

Non diversamente dalla maggior parte dei franchise multimediali ultimamente, è stato un periodo strano per Stranger Things.Dopo il climax di Kronenberg che ha chiuso la stagione 3 a luglio 2019, Netflix ha attirato i fan affamati con una breve anticipazione di Stranger Things 4 a febbraio 2020, che includeva un'enorme rivelazione con una serie di domande.Nemmeno un mese dopo, l'epidemia di COVID-19 ha raggiunto gli Stati Uniti, mettendo in pausa la maggior parte delle principali produzioni cinematografiche e televisive, tra cui Stranger Things 4.Durante quel periodo, l'unica informazione concreta ricevuta dai fan è stata il titolo del primo episodio della stagione, "The Hellfire Club", a giugno.All'insaputa dei suoi creatori, del cast e del vasto pubblico, Stranger Things era in una pausa prolungata obbligatoria.

È stato da questa pausa non pianificata - e dalla necessità di Netflix di mantenere in circolazione la rilevanza del suo show caratteristico - che è emerso The Drive-Into Experience.Sfortunatamente per i cacciatori di tradizioni, la corsa non ha alcun indizio sulle avventure siberiane che li aspettano.È invece un viaggio panoramico in tre parti lungo il viale della memoria, pieno di clip di stagioni passate e costruito attorno a uno scenario semplice fortemente ispirato ai più grandi ritmi della terza stagione.

All'arrivo alla base operativa dell'evento, di stanza nel quartiere commerciale ROW del centro di Los Angeles, i partecipanti sono immediatamente immersi nell'universo di Stranger Things.Simile alle migliori giostre al coperto di un parco a tema Disney, il marchio nell'universo regna sovrano: striscioni e bacheche per Starcourt Mall, il luogo centrale della terza stagione, sono allineati all'ingresso, portando il pubblico nella piccola città di Hawkins e non -così minuscolo opulento centro commerciale.Il marchio va oltre le semplici immagini e suoni: utilizzando un'app, gli ospiti possono ordinare la consegna del gelato comodamente dalla propria auto, per gentile concessione di Scoops Ahoy, dei personaggi preferiti dai fan Steve Harrington e del posto di lavoro di Robin Buckley.

Dopo aver scansionato i biglietti all'ingresso, i clienti arrivano in una massa di metallo e motore, mentre file di auto si insinuano con cautela verso l'evento principale, con le insegne al neon di Starcourt che svettano sopra.Accentuando il preambolo, agli ospiti viene fornita una frequenza FM per ascoltare gli imbrogli dell'Hawkins Middle A/V Club più avanti: attori che interpretano Mike Wheeler, Dustin Henderson, Lucas Sinclair, Will Byers, Maxine Mayfield e persino l'adorabile insegnante Scott Clarke si intrattengono tutti un pubblico paziente, il suddetto Sig.Clarke come DJ improvvisato.Brillantemente, l'esperienza utilizza una "fuga chimica" nell'universo per agitare le mascherine degli attori, mantenendolo reale con la sicurezza COVID e coprendo eventuali differenze immediate con il cast dello spettacolo.

Una volta che gli ospiti raggiungono la prima linea, i dipendenti di Drive-Into li indirizzano a una frequenza FM diversa, che a prima vista sembra essere la stessa della precedente; questo fino a quando la trasmissione non viene interrotta dall'investigatore residente dello spettacolo Murray Bauman, che avverte gli ascoltatori di una cospirazione russa sotto Hawkins (la sua formulazione è ironica considerando che la corsa vera e propria si svolge in un grande parcheggio che gli ospiti salgono). Una volta che i conducenti salgono abbastanza piani , vengono fermati all'inizio dell'evento principale.

Al di là dei suoi numerosi risultati unici, la vera pretesa di fama di The Drive-Into Experience è il design fisico del suo primo atto: con le auto che percorrono il lotto in fila, per la maggior parte degli ospiti non c'è modo per la maggior parte degli ospiti di guardare una singola rievocazione tradizionalmente.Per aggirare questa sfida, più attori che interpretano gli stessi personaggi vengono relegati in diverse parti del pavimento, consentendo a tutti gli ospiti di guardare una scena di inseguimento con Steve, Robin, Dustin e un branco di agenti russi che si svolgono.Il dialogo viene trasmesso attraverso la radio e, con tutti gli attori che indossano maschere come accennato in precedenza, non ci sono problemi di sincronizzazione labiale o di controllo del volume da risolvere.Invece di avvicinarsi a un parcheggio come uno svantaggio intrinseco al blocco e alla messa in scena, il Drive-Into fornisce una soluzione geniale, a sua volta individuando l'esperienza.

Sebbene i due atti seguenti siano divertenti, non portano la stessa ambizione.Quella che inizia come una semplice rivisitazione del climax della terza stagione si trasforma in un miscuglio astratto di scene e scenografie durante tutto lo spettacolo, unito alle istruzioni agitate di Murray e a brani musicali meglio descritti come "Philip Glass senza diritti d'autore".L'esperienza culmina all'ultimo piano del parcheggio, mentre i personaggi dello spettacolo combattono con Demogorgoni in tuta e cittadini strappati al corpo, con proiezioni dei momenti salienti del protagonista Undici drappeggiati sotto un cielo notturno appannato artificialmente.La messa in scena anticipata nella prima sezione giunge alla sua naturale conclusione, quando i cinque Eleven ballano con una squadra al completo di Jim Hoppers mentre un altro è sospeso a mezz'aria per affrontare il Demogorgone nel gran finale della prima stagione.

Potrebbe non evocare esattamente la comprensione narrativa e la sua visione di una visita di persona a Stranger Things non mantiene del tutto la sua sospensione dell'incredulità (i lineamenti del viso a petali del Demogorgone non possono smettere di sbattere le ali), Stranger Things: The Drive-Into Experience sarà ricordato come uno dei sottoprodotti più affascinanti della pandemia di COVID-19.Netflix e Secret Cinema hanno osato lavorare all'interno di restrizioni ridicole non affrontate da generazioni, offrendo una creatura avvincente di un'esperienza.Si spera che questo sia solo il primo assaggio di un nuovo tipo di intrattenimento teatrale.