Secondo quanto riferito, Sony sta ritirando le carte di abbonamento PlayStation Now dai rivenditori del Regno Unito

tempo di emissione: 2022-10-10

Navigazione veloce

Secondo quanto riferito, Sony ha detto ai rivenditori britannici che non possono più vendere le carte PlayStation Now - che possono essere utilizzate per acquistare periodi di abbonamento fissi per il servizio di streaming e download di giochi dell'azienda - nei negozi dal 21 gennaio, tra le persistenti affermazioni che è pronta a lanciare una versione ampliata di PlayStation Plus.

Questo è secondo un nuovo rapporto di Jeff Grub di VentureBeat, che condivide una recente e-mail distribuita al personale del negozio dall'alta dirigenza del rivenditore britannico Game come esempio della mossa. "I negozi hanno tempo fino alla chiusura della giornata di mercoledì 19 gennaio per rimuovere tutte le carte POS e ESD da tutte le aree rivolte ai clienti e aggiornare i loro alloggi digitali in linea con il prossimo aggiornamento commerciale di questa settimana", si legge nel messaggio.

Sebbene nella parte condivisa dell'e-mail non sia fornito alcun motivo per la rimozione delle carte, la mossa segue le notizie secondo cui Sony si sta preparando ad abbandonare PlayStation Now, che consente ai membri di riprodurre in streaming e scaricare titoli recenti e precedenti dal catalogo PlayStation, a favore di una versione molto ampliata del suo più popolare servizio PlayStation Plus.

Giochi mensili PlayStation Plus - PS5 e PS4 - gennaio 2022.

Attualmente, è richiesto un abbonamento Plus per giocare alla maggior parte dei giochi online su PlayStation e i membri possono anche accedere a una piccola raccolta di giochi ogni mese.Tuttavia, Jason Schreier di Bloomberg ha riferito a dicembre che Sony stava cercando di consolidare PlayStation Plus e Now in un unico servizio - nome in codice Spartacus - a partire da questa primavera.

La mossa vedrebbe Sony abbandonare del tutto il marchio PlayStation Now per fornire un servizio PlayStation Plus sostanzialmente revisionato composto da tre livelli di abbonamento.Il primo sarebbe funzionalmente identico all'offerta PlayStation Plus esistente e il secondo darebbe agli abbonati l'accesso a un ampio catalogo di giochi per PlayStation 4, con titoli PS5 a seguire.

La funzionalità di streaming di PlayStation Now sarebbe riservata al livello tre, che secondo Schreier offrirebbe anche demo estese e una libreria di giochi classici per PS1, PS2, PS3 e PSP.Questo terzo livello di abbonamento porterebbe PlayStation Plus più in linea con Xbox Game Pass Ultimate di Microsoft, che combina l'ampia libreria all-inclusive di Game Pass di titoli scaricabili e riproducibili in streaming con Xbox Game Pass Gold, necessario per giocare ai giochi Xbox online.

Ad agosto, fonti hanno riferito a Eurogamer di piani per un'offerta PlayStation Plus premium più costosa, che potrebbe includere il servizio di streaming anime recentemente acquistato da Sony Crunchyroll.

Sebbene Sony non abbia ancora rilasciato commenti pubblicamente per suggerire che un'imminente revisione di PlayStation Plus sia in arrivo, le affermazioni di oggi che sta lavorando con i rivenditori del Regno Unito per ritirare le carte a marchio PlayStation Now dai negozi danno almeno ulteriore credito a quei rapporti precedenti.Ho chiesto a Sony un commento su questa ultima notizia e aggiornerò questa storia se ne sentirò di più.