Nvidia vuole rendere l'aptica dei videogiochi più coinvolgente utilizzando l'IA

tempo di emissione: 2022-09-23

Navigazione veloce

Negli ultimi anni aziende come Nvidia e Sony hanno esaminato da vicino diversi modi in cui l'IA può migliorare l'esperienza di gioco.Ora, un brevetto pubblicato di recente da Nvidia rivela che la società sta esaminando l'utilizzo dell'IA per migliorare l'aptica dei videogiochi.

Per chi non lo sapesse, gli aptici sono le risposte fisiche che i videogiochi danno ai giocatori per accentuare determinate cose che accadono in un gioco.L'esempio più comune è un controller che vibra quando si spara con una pistola o si guida un'auto, ma si estende anche a cose come giubbotti vibranti e persino il nuovo controller DualSense di PlayStation 5 che fornisce feedback tattile sui grilletti.

Il brevetto, originariamente depositato nel settembre 2019, esamina un possibile modo per utilizzare l'apprendimento automatico per aggiungere un feedback tattile in modo accurato nei videogiochi e in altri media.I ricercatori di Nvidia dietro il brevetto suggeriscono che un algoritmo potrebbe essere utilizzato per determinare caratteristiche specifiche all'interno di un videogioco o di un elemento multimediale, e quindi determinare il feedback tattile appropriato da associare ad esso.Il sistema richiederebbe ai giocatori di utilizzare diverse periferiche abilitate al tatto, come il possibile controller della pistola aptica di Activision, ma una volta che i giocatori hanno capito che l'IA potrebbe avere un impatto piuttosto ampio sulle esperienze del giocatore.

Sebbene il brevetto non fornisca molti dettagli sugli usi specifici dell'IA, i brevetti raramente lo sono.La descrizione del brevetto dell'IA, tuttavia, lascia il concetto aperto a una serie di applicazioni diverse.Potrebbe interfacciarsi con più dispositivi tattili contemporaneamente o potrebbe persino aggiungere uno strato tattile a televisione e film rilevando cose come esplosioni per fornire un'esperienza di maggiore impatto.Ovviamente, se l'IA fosse sviluppata, richiederebbe un po' di formazione da parte di Nvidia per ottenere la sua comprensione di base prima che fosse nelle mani dei consumatori e potesse quindi adattarsi al volo a diversi media senza alcuna esposizione ad esso in anticipo.Ovviamente, la funzione DLSS di Nvidia utilizza già l'IA, quindi l'azienda starebbe camminando su un terreno familiare.

Il brevetto di Nvidia viene pubblicato poco dopo il brevetto di Sony per utilizzare l'IA per rendere i giochi più accessibili, il che suggerisce che l'attenzione del settore si sta rivolgendo ai molti possibili usi dell'IA per migliorare i videogiochi a livello di settore.È bello vedere quali potrebbero essere tutte le nuove funzionalità possibili per l'industria nel prossimo futuro, e mentre molti brevetti vengono depositati senza mai portare a un rilascio ufficiale, se anche una piccola percentuale dei brevetti porterà a qualcosa di tangibile, l'industria dei videogiochi lo farà sembra molto diverso in pochi anni.

Fonte: PCGamer